https://facileprogettare.it/richiesta-progetto-planimetria-casa/

Come progettare e organizzare gli spazi in cucina: ecco qualche suggerimento utile

Progettare una cucina è sempre una sfida complessa. Realizzare uno spazio piacevole, efficiente e perfettamente abitabile pone il progettista di fronte a scelte difficili, in cui mantenersi costantemente in equilibrio tra design e funzionalità. La cucina, infatti, deve essere progettata in maniera rigorosa e razionale per trasformarsi in un ambiente al tempo stesso bello e accogliente, sicuro, dall’efficiente ergonomia, pratico, confortevole e funzionale. Ecco, allora, qualche consiglio utile su come progettare una cucina.

Grazie a Facile Progettare, la cucina dei vostri sogni si trasforma in realtà. Un team di architetti, progettisti e interior designer sarà vostra completa disposizione, ascoltando le vostre esigenze e idee di stile, per dar vita ad un progetto su misura per voi, che potrete esplorare in anteprima attraverso il nostro servizio di realtà virtuale.

 Come progettare una cucina: le valutazioni preliminari

Progettare o rinnovare una cucina comporta molte scelte che andranno a influenzare la gestione dello spazio a disposizione in modo che possa rispondere al meglio alle esigenze funzionali di chi userà l’ambiente. Per mettere in atto una progettazione intelligente degli spazi, prima di procedere con la disposizione dei mobili e degli altri elementi in cucina è necessario fare qualche valutazione preliminare sulla morfologia dello spazio che andremo ad arredare.

In primo luogo, ad esempio, è la forma della stanza e la presenza di elementi architettonici come nicchie, angoli e pilastri ad influenzare la progettazione dei componenti e la loro disposizione nell’ambiente in modo che assicurino libertà di movimento e facilitino l’organizzazione del lavoro. Valutate bene anche le dimensioni (superficie della pianta, lunghezza delle pareti e altezza della cucina) e la posizione degli impianti (ovvero delle condotte idriche, del gas o di ventilazione) e degli altri elementi funzionali presenti all’interno della stanza, come sifoni, porte e finestre, prese e interruttori dell’impianto elettrico.

Fatte le opportune valutazioni sulle caratteristiche e la morfologia dello spazio che influenzano la disposizione degli elementi in cucina, la progettazione della cucina dovrà tenere conto anche delle esigenze pratiche di comodità e funzionalità. Comprendere le abitudini e i modi di intendere e vivere la cucina – come, quanto e in che modo – propri di chi la utilizzerà è fondamentale per realizzare uno spazio abitabile, esteticamente piacevole e accogliente, ma anche pienamente funzionale e costruito attorno alle persone che la vivono.

Come organizzare gli spazi in cucina

Progettare la cucina in modo intelligente significa soprattutto saper organizzare gli spazi e i piani di lavoro in zone funzionali. Trovare una soluzione che consenta di tenere separate le diverse aree funzionali della cucina significa realizzare un ambiente pienamente funzionale ed ergonomico, dove tutto è inserito al posto giusto in maniera da agevolare le diverse fasi di preparazione e consentire una più veloce organizzazione del lavoro.

Generalmente, si usa suddividere l’ambiente cucina in 3 distinte zone funzionali:

  • Zona cottura – è l’area predisposta specificamente alla cottura e alla preparazione dei cibi da servire in tavola. Comprende piano cottura, piano di lavoro, forno e altri elettrodomestici, gli utensili da cucina e lo spazio per i rifiuti. Tutti gli elementi devono essere rigorosamente attigui per facilitare le operazioni.
  • Zona conservazione – è la zona adibita alla conservazione delle vivande, che comprende essenzialmente dispensa, frigorifero e congelatore. Generalmente è meglio collocare quest’area più lontano dalla zona cottura.
  • Area lavaggio – è l’area destinata al lavaggio delle stoviglie. Qui si raccolgono gli elementi come lavello, gocciolatoio e lavastoviglie, ma anche mensole e pensili dove riporre piatti, bicchieri e altre stoviglie. La collocazione ideale della zona lavaggio è adiacente a quella cottura.

Per rendere più funzionale e pratico lo spazio della cucina, le 3 aree funzionali devono essere progettate in modo da relazionarsi tra loro – formando una sorta di triangolo – in modo da agevolare il lavoro con brevi spostamenti tra una zona e l’altra per un più facile recupero degli oggetti e l’assenza di ingombri inutili. Naturalmente, la divisione in zone funzionale sarà un criterio da tenere in considerazione anche nella disposizione dei mobili in cucina.

La cucina  si trasforma finalmente in uno spazio da sogno grazie a Facile Progettare! Scoprite come funziona il nostro servizio per dare forma al vostro arredo.